CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Concerto di fine anno

Concerto di fine anno dell'orchestra di flauti dolci “Giacomo Puccini”

La sera di martedì 6 Giugno 2017, al Teatro Villoresi di Monza, ha avuto luogo il Concerto di Fine Anno dell’Orchestra di Flauti Dolci “Giacomo Puccini” della Scuola Media Zucchi,

diretta dal Maestro Prof. Alfonso Marmo, dopo la conclusione dello Spettacolo Teatrale della 2°E, intitolato “Vita di Leonardo Da Vinci", condotto da Luca Ligato con la collaborazione della Prof.ssa Maria Teresa Fontana.

     Ho visto nascere e crescere – passo dopo passo – questo gruppo musicale dal 2015, ho assistito alle prove e ai due concerti precedenti e ho curato le relative riprese video. L’intenso lavoro svolto dal docente per formare prima il nucleo originario dell’Orchestra, selezionando personalmente i membri dai suoi corsi D, E, F, e poi per amalgamarlo, insegnando ai suoi allievi ed alle sue allieve a suonare insieme, ha dato i suoi frutti. L’attività didattica si è svolta praticamente tutti i giovedì pomeriggio dalla fine delle lezioni – 13.40 – alle 15.30 circa. Dopo aver consumato – collegialmente – un pasto leggero, è iniziato il lavoro nell’Aula Laboratorio del Prof. Marmo. Sapientemente guidati dal collega con la giusta autorevolezza, i giovani orchestrali hanno sempre risposto con spirito collaborativo ed entusiasmo alle indicazioni loro date e i brani scelti – settimana dopo settimana – sono stati eseguiti, affinando le sonorità e dando corpo e spessore alle specifiche variazioni.

     Dopo la lettura della presentazione dell’Orchestra e del programma da parte di un’allieva, il primo flauto si è alzato e ha consegnato la bacchetta al Maestro, che lo ha abbracciato.

     Questa la sequenza dei sette brani. L’Overture è stata l’immortale “Aria sulla quarta corda” scritta da J. S. Bach nel 1723. Di seguito quattro colonne sonore di film di successo: “L’ultimo dei Mohicani” di T. Jones e di R. Edelman del 1992; “Now We are Free” di H. Zimmer. composta nel 2000 per il film “Il Gladiatore”; “Gabriel’s Oboe” di E. Morricone per il film “The Mission” del 1986; “C’era una volta il West” sempre di E. Morricone per il film omonimo del 1968. Quindi un brano dance “The Grease Megamix” composto da J. Farrar nel 1990 per celebrare  la versione video di “Grease”. In chiusura “Fratelli d’Italia”, il Canto degli Italiani, scritto da G. Mameli e musicato da M. Novàro nel 1847.

     Gli orchestrali hanno eseguito il programma, riuscendo a celare bene l’emozione di suonare davanti al pubblico, e la platea gremita di genitori ha apprezzato ogni esecuzione con scroscianti applausi. Alla fine, su richiesta del pubblico, l’Orchestra ha concesso un bis.

Glauco Carlo Casarico

Il giorno 6 giugno 2017, nel Teatro Villoresi di Monza, ho assistito al Concerto di Fine Anno dell’Orchestra di Flauti Dolci “Giacomo Puccini” della Scuola Media Zucchi, fondata e diretta dal professor A. Marmo. L’effetto di questa sapiente amalgama di strumenti che eseguivano una varietà di brani sia languidi sia briosi e decisamente complessi è stato emozionante, sia a livello artistico sia a livello umano.

E’ stato sorprendente constatare con quanta serietà e capacità questi giovanissimi musicisti abbiano affrontato e vinto la sfida di dare vita a melodie appassionanti. Tutti noi, e in particolare noi genitori, abbiamo assistito commossi e fieri allo spettacolo dei nostri figli che creavano bellezza.  

Questa esperienza ci ha arricchiti tutti. La musica è un linguaggio universale, che unisce al di là delle barriere. Mia figlia mi raccontava che, grazie all’orchestra, le sembrava che non esistessero più classi: ‘tutta la scuola era amica’.

Il valore di questa esperienza travalica la competenza musicale acquisita dai nostri ragazzi. In un’epoca di smarrimento di sicuri punti di riferimento, di crisi culturale e di incertezza, molti giovani vivono con malessere e tristezza. La società moderna plasma molti giovani all’utilitarismo e al dominio di sé e degli altri. Invece i nostri giovani orchestrali hanno riscoperto la gioia del fare disinteressato, di coltivare i loro talenti senza fini immediati. Il giorno dello spettacolo, alla vigilia di quello che per il gruppo delle terze era la fine dell’avventura, i ragazzi hanno voluto rendere eterno il momento magico fotografando l’orchestra e imprimendo l’immagine per sempre sul Marmo. Spero che il Professore mi perdoni questo gioco di parole. In realtà i ragazzi hanno stampato la loro foto su una maglietta che hanno regalato all’artefice di questa magia, il Professor A. Marmo, per restare nei suoi ricordi, come lui resterà sempre nei loro e per esprimere, con semplicità e immediatezza, la loro gratitudine per quello che ha saputo fare per loro.   

Al loro ringraziamento, voglio unire il mio come genitore. E’ difficile farlo, perché ho potuto fare esperienza solo parziale e indiretta di tutto quello che ha fatto per i suoi allievi: ha dedicato il suo tempo e la sua dedizione a un progetto oltre le ore di lezione, ha seguito uno per uno i nostri ragazzi con attenzione, cura e professionalità. Li ha trasformati da alunni qualsiasi di una scuola in ‘artisti’, contribuendo a formare le loro identità e la loro autostima. Li ha incoraggiati nei momenti difficili e responsabilizzati, affidando ad ognuno il suo compito unico per il conseguimento di un obiettivo finale comune. Oltre alle competenze professionali ciò richiede doti di carisma, abnegazione e passione.  Grazie per lo splendido percorso che ha fatto fare ai nostri figli.   

Isabella Caschera

   

 IMG 20170606 WA0009 IMG 20170625 WA0001

IL VIDEO

 

 

Copyright © 2014 Istituto Comprensivo Anna Frank. - miic8ad009@istruzione.it; Posta certificata: miic8ad009@pec.istruzione.it - by Joomla! -